una vpn cosa è

Che cos’è una VPN e perché ne hai bisogno? Tutto quello che devi sapere

Gli Argomenti:

Che tu sia in un ufficio aziendale o domestico o in viaggio, una VPN rimane uno dei modi migliori per proteggere la tua privacy e sicurezza su Internet.

Che tu lavori da un ufficio, da casa, dal tuo iPhone o in viaggio, una VPN è uno dei modi migliori per proteggerti dalle violazioni dei dati su Internet, soprattutto quando utilizzi reti Wi-Fi pubbliche. Ma quanto sono efficaci le VPN e qual è la migliore per te? Quali sono gli svantaggi dell’utilizzo di una VPN? La nostra guida risponderà a tutte le tue domande relative alla VPN, incluse alcune che probabilmente non hai pensato di porti.

Che cos’è una VPN?

VPN è l’acronimo di Virtual Private Network.

Lo scopo di una VPN è fornirti sicurezza e privacy mentre navighi o scambi informazioni su Internet.

Internet è intrinsecamente non sicuro. Quando Internet è stato progettato per la prima volta, la priorità era quella di essere in grado di inviare pacchetti (pezzi di dati) nel modo più affidabile possibile. Il networking in tutto il mondo era relativamente nuovo e i nodi spesso si interrompevano. La maggior parte dei protocolli principali di Internet (metodi di comunicazione) sono stati progettati per aggirare i guasti piuttosto che proteggere i dati.

Le applicazioni che sei abituato a utilizzare, che si tratti di e-mail, web, messaggistica, Facebook, ecc., sono tutte basate su quel nucleo del protocollo Internet (IP). Sebbene alcuni standard si siano sviluppati, non tutte le app Internet sono sicure. Molti inviano ancora le loro informazioni senza alcuna sicurezza o protezione della privacy.

Ciò rende qualsiasi utente di Internet vulnerabile ai criminali che potrebbero rubare le informazioni bancarie o della carta di credito, i governi che potrebbero voler intercettare i propri cittadini e altri utenti di Internet che potrebbero volerti spiare per tutta una serie di motivi.

Una VPN crea un percorso privato sull’Internet pubblico. L’idea è che tutto ciò che invii sia incapsulato in questo canale di comunicazione privato e crittografato, quindi, anche se i tuoi pacchetti vengono intercettati, non possono essere decifrati. Le VPN sono strumenti potenti e importanti per proteggere te e i tuoi dati, ma hanno dei limiti.

Come funziona la VPN?

Supponi di essere alla tua scrivania e di voler accedere a un sito web come iltrovaposto.it. Per fare ciò, il tuo computer avvia una richiesta inviando alcuni pacchetti. Se sei in un ufficio, quei pacchetti viaggiano spesso attraverso switch e router sulla tua LAN prima di essere trasferiti all’ Internet pubblico tramite un router.

Una volta sull’Internet pubblico, quei pacchetti viaggiano attraverso un mucchio di computer. Viene fatta una richiesta a una serie di server dei nomi per tradurre il nome iltrovaposto.it in un indirizzo IP. Tali informazioni vengono inviate al tuo browser, che quindi invia nuovamente la richiesta attraverso molti computer sull’Internet pubblico. Alla fine, raggiunge l’infrastruttura del server che instrada anche quei pacchetti, prende una pagina web e invia tutto ciò che ti serve.

Ogni richiesta Internet di solito si traduce in tutta una serie di eventi di comunicazione tra più punti.

Il modo in cui funziona una VPN è crittografare quei pacchetti, spesso nascondendo i dati e le informazioni sul tuo indirizzo IP di origine. Il software VPN invia quindi quei pacchetti al server VPN in un punto di destinazione, decrittografando tali informazioni.

Quali sono i due principali tipi di VPN?

La maggior parte di noi ha familiarità con il concetto di LAN, una rete locale. Questa è la rete privata all’interno di un luogo fisico, che si tratti di una casa, di un edificio aziendale o di un campus.

La maggior parte delle aziende sceglie di collegare geograficamente LAN private separate tramite Internet pubblico. Per proteggere i loro dati, configurano una VPN tra gli uffici, crittografando i dati mentre attraversano l’Internet pubblico.

Questa è una VPN aziendale d è caratterizzata dalla stessa organizzazione che controlla entrambi gli endpoint della VPN.

Il secondo tipo di VPN è una VPN consumer. Questo è per quelli di voi che fanno computer negli hotel o nei bar e si connettono ad applicazioni web come social network, e-mail, banche o siti di shopping. I servizi VPN consumer aiutano a garantire che tali comunicazioni siano protette.

Cosa fa un servizio VPN consumer?

Un servizio VPN consumer è, fondamentalmente, un’offerta software-as-a-service (SaaS) . Il servizio VPN fornisce un percorso sicuro tra il tuo dispositivo informatico (sia esso laptop, telefono o tablet) e il data center del provider.

I servizi VPN consumer proteggono la tua trasmissione dalla tua posizione alla loro posizione, non dalla tua posizione all’applicazione di destinazione che stai utilizzando. Un servizio VPN consumer è gestito da un’azienda completamente diversa rispetto, ad esempio, a Facebook o alla tua banca.

Il servizio VPN ti offre un’app, o un software, che esegui sul tuo dispositivo locale, che crittografa i tuoi dati e viaggia nella sua forma crittografata attraverso un percorso verso l’infrastruttura del provider di servizi VPN. A quel punto, i dati vengono decifrati e inviati per la loro strada.

Qui accadono due cose: in primo luogo, se stai utilizzando una connessione https, i tuoi dati vengono crittografati dal tuo browser e poi dalla tua app VPN. I tuoi dati vengono decifrati una sola volta nel data center VPN, lasciando intatta la crittografia originale fornita dal browser. Questi dati crittografati passano quindi all’applicazione di destinazione, come la tua banca.

La seconda cosa che succede è che l’applicazione web con cui stai parlando non riesce a vedere il tuo indirizzo IP. Invece, vede un indirizzo IP di proprietà del servizio VPN. Ciò consente un certo livello di networking anonimo. Questo spoofing IP viene anche utilizzato per indurre le applicazioni a pensare che ti trovi in ​​una regione diversa o addirittura in un paese diverso da quello in cui ti trovi.

Quando dovrei usare una VPN?

Devo fidarmi di questo provider VPN? Il più delle volte, non puoi e non dovresti.

Quando sei lontano da casa o dall’ufficio e ti connetti a Internet, molto spesso lo farai tramite il Wi-Fi fornito dal tuo hotel o dal ristorante, dalla biblioteca o dalla caffetteria in cui lavori quel momento. A volte, il Wi-Fi ha una password. Altre volte, sarà completamente aperto. In entrambi i casi, non hai idea di chi altro stia accedendo a quella rete. Pertanto, non hai idea di chi potrebbe curiosare nel tuo traffico Internet, nella cronologia di navigazione o nell’attività online.

Consigliamo di utilizzare sempre una VPN quando si utilizza la rete Wi-Fi di qualcun altro. Ecco una buona regola: se sei lontano dall’ufficio o da casa e stai utilizzando il Wi-Fi di qualcun altro (anche quello di un familiare o di un amico, perché non sai mai se sono stati compromessi) , usa una VPN. È particolarmente importante se accedi a un servizio che contiene informazioni di identificazione personale.

Un altro motivo per cui potresti scegliere di utilizzare una VPN è se hai qualcosa da nascondere. Non si tratta solo di persone che fanno cose illegali. A volte le persone hanno davvero bisogno di nascondere le proprie informazioni.

I servizi VPN gratuiti sono utili?

Ci sono alcuni buoni servizi VPN gratuiti, ma noi li evitiamo.

Come mai? Costa molto mantenere un’infrastruttura per far funzionare un servizio VPN. Quell’infrastruttura deve essere pagata in qualche modo. Se le tariffe degli utenti non sono la fonte primaria per sopperire ai costi, è probabile che vengano pagate con pubblicità, raccolta di dati o qualche motivo ancora più sgradevole.

Ecco un altro motivo per non utilizzare un servizio gratuito, e questo è molto più spaventoso: i fornitori di malware e le organizzazioni criminali hanno creato servizi VPN gratuiti che non solo non ti proteggono, ma raccolgono attivamente dati personali e li usano o li vendono al miglior offerente. Invece di essere protetto, vieni depredato.

Qual è il modo migliore per scegliere un servizio VPN?

Abbiamo creato una directory sempre aggiornata di provider VPN di qualità. Alcuni sono migliori di altri (e questo si riflette nelle loro valutazioni). Ma sono tutte aziende legittime che forniscono un servizio di qualità.

È comunque sempre buona norma cercare su Google il nome di un’azienda o di un prodotto e leggere le recensioni degli utenti.

Una VPN può garantire la mia privacy?

Una VPN può aiutarti a non essere spiato quando ti connetti tra il tuo computer e un sito web.

Una VPN non può proteggerti da un sito Web che imposta un cookie di tracciamento che comunicherà ad altri siti Web di te. Una VPN non può proteggerti da un sito Web che registra informazioni sui prodotti che ti interessano. Una VPN non può proteggerti da un sito Web che vende il tuo indirizzo e-mail a broker di elenchi

Una VPN ti aiuta a proteggerti nelle situazioni che abbiamo discusso nelle sezioni precedenti. Ma non aspettarti che una VPN sia un magico scudo per la privacy che manterrà tutto ciò che fai privato e riservato.

L'articolo ti è piaciuto? Condividi!

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Redazione iltrovaposto.it

Redazione iltrovaposto.it

Il Blog iltrovaposto.it nasce allo scopo di fornire a tutti gli appassionati di acquisti online uno sguardo generale su diversi settori, i nostri non sono consigli e/o incentivi di acquisto, rappresentano semplici opinioni dell'autore del post.

Condividi l'articolo con colleghi e amici!

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Lo scorso mese